SALDO IVA 2019, BREXIT e altro

07 Feb 2020
da Confcommercio Gallarate e Malpensa
Confcommercio Gallarate e Malpensa - Notizie Fiscali

** VERSAMENTO SALDO IVA 2019

Entro il prossimo 16.3.2020 va effettuato il versamento del saldo IVA 2019 risultante dal mod. IVA 2020.

Quanto dovuto può essere versato anche in forma rateizzata.

È possibile inoltre differire detto versamento fino al termine previsto per il saldo delle imposte dirette applicando la specifica maggiorazione.

Il saldo IVA 2019 può quindi essere differito al 30.6.2020 con la maggiorazione dell’1,60% nonché al 30.7.2020 con l’ulteriore maggiorazione dello 0,40%.


** BREXIT: PER IVA E ACCISE TUTTO DIFFERITO ALL’1.1.2021

A seguito della ratifica da parte del Parlamento Europeo dell’accordo di recesso (c.d. “Brexit”) il Regno Unito può essere considerato dall’1.2.2020 un “Paese terzo” rispetto all’UE.

Tuttavia, come evidenziato recentemente dall’Agenzia delle Dogane, è previsto un periodo transitorio fino al 31.12.2020.

Fino a tale data continueranno a trovare applicazione le consuete regole doganali e fiscali (IVA e accise).

Soltanto dall’1.1.2021, salvo diverso nuovo accordo, il Regno Unito non farà più parte del territorio doganale e fiscale dell’UE.

** APPALTI “LABOUR INTENSIVE”: NUOVI ADEMPIMENTI / CONTROLLI

In sede di conversione del Decreto c.d. “Collegato alla Finanziaria 2020” sono state introdotte importanti modifiche alla disciplina delle ritenute / compensazioni nei contratti di appalto / subappalto c.d. “labour intensive”.

In particolare, il Legislatore ha previsto:

− in capo all’impresa appaltatrice / affidataria / subappaltatrice l’obbligo di versare le ritenute operate mediante distinti mod. F24 per ciascun committente;

− a carico del committente la verifica dell’avvenuto versamento.

I soggetti interessati possono “sfuggire” dai nuovi obblighi se in possesso di una specifica certificazione di “affidabilità fiscale” rilasciata dall’Agenzia delle Entrate.

Info: cristinagrossoni@ascomgallarate.it