DAL 10 GENNAIO “SUPER GREEN PASS” ANCHE PER ALBERGHI E RISTORAZIONE ALL’APERTO

31 Dic 2021
da Confcommercio Gallarate e Malpensa
ASCOM Gallarate

DAL 10 GENNAIO “SUPER GREEN PASS” ANCHE PER ALBERGHI E RISTORAZIONE ALL’APERTO


Il Consiglio dei ministri ha approvato un altro decreto legge che contiene una nuova “raffica” di misure per contrastare il fortissimo incremento di nuove infezioni da Covid-19. In particolare si interviene estendendo l’obbligo di green pass rafforzato (il “super green pass” che si può ottenere con il completamento del ciclo vaccinale e la guarigione), sulle quarantene per i vaccinati e sulle capienze negli impianti sportivi. Vediamo il contenuto in sintesi.

Green Pass Rafforzato

Dal 10 gennaio 2022 e fino alla cessazione dello stato di emergenza viene esteso l’utilizzo del “super green pass” a:

• alberghi e strutture ricettive;

• feste nell’ambito di cerimonie civili o religiose;

• sagre e fiere;

• centri congressi;

• servizi di ristorazione all’aperto;

• impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici;

• piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto;

• centri culturali, centro sociali e ricreativi per le attività all’aperto;

• tutti i mezzi di trasporto, compreso quello pubblico locale o regionale.

Quarantene

Chi ha avuto contatti stretti con persone positive non deve stare in quarantena se:

  • il contatto è avvenuto entro 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale primario (le prime due dosi) o dalla dose di richiamo. Se i 120 giorni sono passati e si è in attesa della dose booster i giorni di quarantena scendono da 7 a 5.
  • il contatto è avvenuto entro 120 giorni dalla guarigione.

Per dieci giorni, però, si dovrà indossare una mascherina di tipo FFP2 e, solo in caso di sintomi, bisognerà effettuare un test antigenico rapido o molecolare cinque giorni dopo l’ultimo contatto.

Per uscire dalla quarantena o dall’auto-sorveglianza bisognerà essere negativi a un test antigenico rapido o molecolare, effettuato anche presso centri privati. In quest’ultimo caso bisognerà trasmissione all’Asl di appartenenza il relativo referto.

Capienze impianti sportivi

Il decreto prevede che le capienze saranno consentite al massimo al 50% per gli impianti all’aperto e al 35% per gli impianti al chiuso.

"Super green pass" anche al bar e in palestra, discoteche chiuse fino al 31 gennaio

Fino al 31 marzo sarà obbligatorio possedere il “super green pass” per consumare al banco di bar e pubblici esercizi, nonché per poter accedere a piscine, palestre, sale bingo, musei, parchi tematici e divertimento, sale gioco, sale scommesse e sale bingo. È una delle disposizioni del decreto legge 'Ulteriori misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da Covid-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali', pubblicato il 24 dicembre scorso in Gazzetta Ufficiale. Ecco le altre principali misure:

  • dal primo febbraio 2022 riduzione della durata del green pass da 9 a 6 mesi;
  • il periodo minimo per la somministrazione della terza dose viene ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario;
  • obbligo di mascherine all'aperto anche in zona bianca;
  • obbligo di dispositivi Ffp2 in cinema, teatri e per eventi sportivi, nonché sui mezzi di trasporto, anche del trasporto pubblico locale;
  • divieto di consumare cibi e bevande, al chiuso, in cinema, teatri e nel corso di eventi sportivi;
  • fino al 31 gennaio divieto di eventi e feste che implichino assembramenti all'aperto e chiusura di discoteche e sale da ballo.