CONSEGNE A DOMICILIO RESTANO CONSENTITE

25 Apr 2020
da Confcommercio Gallarate e Malpensa
Confcommercio Gallarate e Malpensa -  Notizie dall'Associazione

Le consegne restano consentite. Nonostante la sentenza del Tar si sottolinea come il provvedimento del Tribunale non produca alcun effetto sul piano pratico, poiché la consegna a domicilio anche di beni diversi da quelli alimentari o di prima necessità rimane comunque possibile, come risulta dai chiarimenti che già da alcune settimane sono riportati sul sito ufficiale del Governo.

Di fatto, resta il via libera agli ordinativi di merce sia per telefono che online, avendo ovviamente cura di rispettare i requisiti previsti per il confezionamento ed il trasporto delle merci e comunque le vigenti disposizioni sul distanziamento delle persone e dell’utilizzo dei sistemi individuali di protezione, a tutela dei lavoratori che provvedono alle consegne.

Rimane infine confermato che nel corso dell’emergenza sanitaria la consegna a domicilio non richiede alcun titolo di legittimazione aggiuntiva quali SCIA o autorizzazioni particolari, in quanto considerata attività accessoria all’attività principale dell’operatore commerciale.

Ulteriori informazioni su: Confcommercio Lombardia