CONSEGNE A DOMICILIO - REGIONE LOMBARDIA

13 Apr 2020
da Confcommercio Gallarate e Malpensa
Confcommercio Gallarate e Malpensa -  Notizie dall'Associazione

CONSEGNE A DOMICILIO

REGIONE LOMBARDIA PERMETTE DI EFFETTUARLE ANCHE ALLE ATTIVITA' CHIUSE AL PUBBLICO

Con le Ordinanze 521 e 522, rispettivamente del 4 e del 6 aprile, Regione Lombardia ha fatto chiarezza in merito alla possibilità di effettuare la consegna a domicilio dei prodotti venduti. Una disposizione molto attesa, dopo le disposizioni governative e regionali, tra loro a volte contrastanti, che si sono avvicendate nelle ultime settimane.

Allo stato attuale può essere consegnato a domicilio qualsiasi genere merceologico venduto in negozio, per quelle attività che possono rimanere aperte, oppure venduto a mezzo telefono, internet, corrispondenza, radio e televisione, rispettando i requisiti igienico sanitari, sia per il confezionamento che per il trasporto, e l’osservanza della distanza tra le persone di almeno un metro.

La consegna può essere effettuata direttamente dall’esercente oppure attraverso corriere, nel primo caso non sono previsti, al momento, titoli autorizzativi ulteriori rispetto a quelli già in possesso dell’esercente (autorizzazione alla vendita o alla somministrazione).

Il veicolo adibito al trasporto in linea di principio dovrebbe fare capo all’azienda. Per le imprese individuali è sufficiente che il veicolo sia di proprietà del titolare, anche se a titolo privato. Per tutti gli altri casi è consigliabile almeno stipulare un contratto di comodato d’uso tra proprietario del veicolo ed impresa utilizzatrice.

Per dimostrare la regolarità del trasporto è consigliabile avere con sé una copia dell’autorizzazione alla vendita o una visura camerale aggiornata, oltre alla documentazione fiscale obbligatoria che accompagna la merce trasportata. Nel caso di trasporto di merce deperibile idonei contenitori a norma di legge.

Leggi qui - REGIONE LOMBARDIA