Chi è il futuro del Digital Advertising? Sempre Amazon

10 Mar 2019
da Confcommercio Gallarate e Malpensa
Confcommercio Gallarate e Malpensa - Innovazione

La crescita del Digital Advertising - Il mercato dell’advertising, oggi

Il mercato dell’advertising oggi è un settore che vale all'incirca $563 miliardi, una cifra pari a più di 266 volte il PIL dell’Italia. Una crescita che non poteva che avere come spinta il digitale. Infatti la spesa in Digital Advertising dal 2015 ad oggi è praticamente raddoppiata, superando l’advertising tradizionale come volume d’affari.


In realtà non dovrebbe sorprenderci più di tanto: l’advertising digitale è la colonna portante di internet come lo conosciamo oggi. Perché? Semplice, due delle quattro più famose tech company al mondo, le famose GAFA (Google, Amazon, Facebook, Apple) sono interamente costruite sul modello di business dell’advertising. Google nel 2018 ha registrato un fatturato di $116 miliardi in digital advertising mentre Facebook “solamente” $33 miliardi.

Che mondo sarebbe senza Google o Facebook? Ma anche Amazon ha deciso di cominciare a “fare sul serio” nel digital advertising, iniziando a vendere sempre più spazi pubblicitari sulla propria piattaforma di e-commerce. Ma per andare a sfidare due colossi come Google e Facebook, anche se sei Amazon, ci pensi due volte, a meno che non hai delle buone carte in mano!

Che il futuro, anche di questo settore, sarà in mano al colosso delle-commerce? Amazon si inserisce in maniera strategica all’interno della journey del cliente ovverosia quando è praticamente ad un clic di distanza dall'acquisto.


Facebook, Instagram e tutte le diverse property intercettano il consumatore nella fase di awareness dove è di fatto ancora “ignaro” del proprio bisogno, viene stimolato da immagini che spingono a desiderare un determinato prodotto.

Google subentra nella fase successiva ovvero quella in cui il consumatore ha già un’idea di quello che vuole comprare ma tra la ricerca e l’effettivo acquisto il time span o ancora meglio il numero di click richiesto è decisamente elevato.

Proviamo a immaginarci cosa succede.

Vado su Google, cerco “scarpe sportive tennis”, Google mi indirizza a diverse piattaforme oppure mi consiglia direttamente dei prodotti che poi trovo comunque su piattaforme terze, quindi clicco e vengo rimandato alla piattaforma e finalmente lì posso decidere di comprare il mio prodotto.

Con Amazon la storia è diversa, i click sono molto di meno (addirittura uno?) e il consumatore è già propenso all’acquisto, in pratica la combo perfetta!

Nel Digital Advertising ormai non è più solo una partita a due tra Google e Facebook. Se inoltre si guarda al fatto che il 48% delle ricerche finalizzate all’acquisto di un prodotto avvengono nella barra di ricerca di Amazon, come a dire che è diventato il “Google dello shopping”. Ecco perché i suoi servizi di advertising diventano così interessanti per i brand.

Leggi di più su MARKET REVOLUTION il futuro del digital advertising