BANDO VOUCHER DIGITALI I4.0

01 Feb 2019
da Confcommercio Gallarate e Malpensa
Confcommercio Gallarate e Malpensa -  Bandi

L’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 - Misura B “Sviluppo competenze e tecnologie digitali” si rivolge alle imprese varesine di tutti i settori economici ed è finalizzata a promuovere l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali. Riconducibili a investimenti quali ad es.

• Manifattura additiva

• Soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa del e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)

• Soluzioni per la manifattura avanzata

• Integrazione verticale e orizzontale

• Industrial Internet e IoT

• Cloud

• Cybersicurezza e business continuità

• Big Data e Analytics

• Soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)

• Software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on- field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.) e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, sistemi di tracking, ecc))

• Sistemi di e-commerce

• Sistemi di pagamento mobile e/o via internet

• Sistemi EDI, electronic data interchange

• Geolocalizzazione

• Tecnologie per l’in-store customer experience

• System integration applicata all’automazione dei processi

Il contributo è assegnato in funzione delle spese presentate, fino ad un importo di massimo pari a euro 15.000,00. L’Investimento minimo deve essere di almeno euro 3.000,00 euro. L’intensità dell’agevolazione è pari al 50% dei costi ammissibili.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

a) Consulenza erogata direttamente da un fornitore dei servizi tra quelli elencati all’ articolo 10;

b) Formazione erogata direttamente da un fornitore dei servizi tra quelli elencati all’articolo 10;

c) Investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto nel limite del 50% del totale delle spese ammissibili.

Ai fini del presente Bando i fornitori dei servizi di consulenza e formazione possono essere:

• DIH-Digital Innovation Hub ed EDI-Ecosistema Digitale per l'Innovazione, di cui al Piano Nazionale Industria 4.0;

• centri di trasferimento tecnologico su tematiche Industria 4.0 come definiti dal D.M. 22 maggio 2017 (MiSE), Competence center di cui al Piano Industria 4.0, parchi scientifici e tecnologici, centri per l’innovazione, Tecnopoli, cluster tecnologici ed altre strutture per il trasferimento tecnologico, accreditati o riconosciuti da normative o atti amministrativi regionali o nazionali;

• Incubatori certificati di cui all’art. 25 del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221 e s.m.i. e incubatori regionali accreditati;

• FABLAB, definiti come centri attrezzati per la fabbricazione digitale che rispettino i requisiti internazionali definiti nella FabLab Charter (http://fab.cba.mit.edu/about/charter/);

• start-up innovative di cui all’art. 25 del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221 e s.m.i. e PMI innovative di cui all’art. 4 del D.L. 24 gennaio 2015 n. 3, convertito, con modificazioni, dalla L. 24 marzo 2015, n. 33, attive in materia di innovazione digitale

• ulteriori fornitori a condizione che essi abbiano realizzato nell’ultimo triennio almeno tre attività per servizi di consulenza/formazione alle imprese nell’ambito delle tecnologie di cui all’art. 2. Il fornitore è tenuto, al riguardo, a produrre una autocertificazione attestante tale condizione da consegnare all’impresa beneficiaria prima della domanda di voucher.

Non sono richiesti requisiti specifici per i fornitori di attrezzature tecnologiche e programmi informatici di cui alla tipologia di spese c) art. 9 .

Le domande di contributo devono essere presentate prima dell’avvio dell’attività oggetto dell’agevolazione e potranno essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, dal 25 gennaio 2019 al 7 marzo 2019.